RIFIUTI. Curatela fallimentare e onerosità degli interventi di ripristino ambientale. T.A.R. Potenza n. 208/2022.

T.A.R. Basilicata, Potenza, Sez. I, sent. n. 208 del 22 marzo 2022 (ud. del 9 marzo 2022) Pres. Donadono, Est. Mariano Rifiuti. Curatela fallimentare e onerosità degli interventi di ripristino ambientale. L’onerosità degli interventi di ripristino ambientale – che, relativamente al proprietario/detentore dell’area sono comunque contenuti entro i limiti di cui all’art. 253, co. 4, […]

RIFIUTI. Correlazione tra i concetti di inquinamento e bonifica, distinzione con il concetto di rifiuto e normative applicabili. Consiglio di Stato n. 8546/2021.

Cons. di Stato, Sez. IV, sent. n. 8546 del 23 dicembre 2021 (ud. del 16 dicembre 2021) Pres. Giovagnoli, Est. Rotondo Rifiuti. Inquinamento bonifica e rifiuto. Artt. 192, 239 comma 2, lett. a) d. lgs. n. 152/2006. Il concetto di inquinamento e quello di bonifica sono strettamente correlati e interdipendenti ma distinti da quello di […]

RIFIUTI. Prima di svolgere opere di pubblica rilevanza su un’area inquinata vanno valutati livello di inquinamento, interventi mitigatori e ripristinatori. Consiglio di Stato n. 7332/2021.

Cons. di Stato., Sez. II, sent. n. 7332 del 3 novembre 2021 (ud. del 12 ottobre 2021) Pres. Castriota Scanderbeg, Est. Volpe Rifiuti. Realizzazione di opere di pubblica rilevanza su area scoperta inquinata. Opere di urbanizzazione secondaria. […] su un’area che viene scoperta essere inquinata non è ragionevole che si eseguano senz’altro opere di pubblica […]