RIFIUTI. Sito di Interesse Nazionale (SIN) e inquinamento ambientale: l’indicazione delle aree ad alto rischio ambientale non implica automaticità dell’inquinamento. T.A.R. Veneto n. 549/2020.

T.A.R. Veneto, Sez. III, sent. n. 549 del 29 giugno 2020 (ud. del 17 giugno 2020) Pres. Farina, Est. Nasini Rifiuti. Interventi di bonifica. Sito di Interesse Nazionale (SIN). Art. 242 d. lgs. n. 152/2006. L. n. 426/98. Il fatto che la l. n. 426 del 1998 abbia individuato, come già precisato, una serie di aree […]

Curatela fallimentare, inquinamento dell’area e obblighi di custodia, manutenzione e messa in sicurezza. T.A.R. Toscana n. 166/2019.

T.A.R. Toscana, Sez. II, sent. n. 166 del 4 febbraio 2019 (ud. del 10 gennaio 2019) Pres. Trizzini, Est. Cacciari Rifiuti. Curatela fallimentare e rifiuti contenenti amianto. Obblighi di custodia, manutenzione e messa in sicurezza correlati alla sua situazione di attuale possessore o detentore del bene. Misure di prevenzione. Bonifica. Artt. 240, comma 1, lett. […]

RIFIUTI. Imputabilità dell’inquinamento, responsabilità del proprietario dell’area, nesso eziologico. T.A.R. Brescia n. 766/2018.

TAR Lombardia, Brescia, Sez. I n. 766 del 31 luglio 2018 Pres. Politi, Est. Tenca Rifiuti. Imputabilità dell’inquinamento. Caratterizzazione del sito. Analisi del rischio. Rapporto eziologico tra condotta ed evento dannoso. Criterio del “più probabile che non”. Responsabilità del proprietario dell’area inquinata. Obbligo di bonifica. Art. 192, 240, 242, 245 d. lgs. n. 152/2006. In […]