RIFIUTI. Recupero in forma semplificata e sufficienza della comunicazione di inizio attività: quando ci si può non avvalere dell’AUA? Cassazione Penale n. 23483/2020.

Cass. Pen., Sez. III, sent. n. 23483 del 3 agosto 2020 (ud. del 1° luglio 2020) Pres. Aceto, Est. Scarcella Rifiuti. Attività di recupero in regime semplificato. Titoli abilitativi. Comunicazione di inizio attività. AUA. Art. 59 D.P.R. 13 marzo 2013 n. 59. Art. 214 e 216 d. lgs. n. 152/2006. L’unica possibilità di non avvalersi […]

RIFIUTI. Superamento dei limiti autorizzati, nozione di “prescrizione” e riflessi sull’art. 256 (comma 1 e 4) del d. lgs. n. 152/2006. Cassazione Penale n. 6717/2019.

Cass. Pen., Sez. III, sent. n. 6717 del 12 febbraio 2019 (ud. del 30 novembre 2018) Pres. Ramacci, Est. Gai Rifiuti. Superamento dei quantitativi autorizzati. Nozione di “prescrizione”. Art. 256, comma 1 e 4 d. lgs. n. 152/2006. In presenza di regime semplificato, le prescrizioni e le cautele che debbono essere rispettate coincidono con quanto […]

Rifiuti. Raccolta, trasporto, recupero e smaltimento dei rifiuti, ruolo del commerciante o dell’intermediario, assenza di autorizzazione, iscrizione o comunicazione. Cassazione Penale n. 15771/2018.

Cass. Pen., Sez. III, sent. n. 15771 del 9 aprile 2018 (ud. del 11 gennaio 2018) Pres. Ramacci, Est. Liberati Rifiuti. Gestione illecita di rifiuti. Attività raccolta, trasporto, recupero e smaltimento dei rifiuti. Operazioni collegate o di controllo. Fattispecie: Partecipazione come commerciante o intermediario. Nozione di deposito temporaneo di rifiuti. Presupposti e requisiti per la […]