RIFIUTI. L’accertamento della responsabilità soggettiva tra obbligo di rimozione e ordinaria diligenza: è fondamentale chiudere il fondo? T.A.R. Brescia n. 769/2022.

T.A.R. Lombardia, Brescia, Sez. I, sent. n. 769 del 1° agosto 2022 (ud. del 13 luglio 2022) Pres. Gabbricci, Est. Pavia Rifiuti. Obblighi di rimozione e ripristino dello stato dei luoghi. Accertamento della responsabilità soggettiva. Condotta colposa. Omessa recinzione. Criterio dell’ordinaria diligenza. In linea generale, prima di ordinare la rimozione dei rifiuti abbandonati ed il […]

CONTRAVVENZIONI AMBIENTALI: l’omessa indicazione della procedura ex art. 318-bis e seguenti non determina l’improcedibilità dell’azione penale. Cassazione Penale n. 19666/2022.

Cass. Pen., Sez. III, sent. n. 19666 del 19 maggio 2022 (ud. del 27 aprile 2022) Pres. Ramacci, Est. Corbetta Ambiente in genere. Omessa indicazione della procedura estintiva ex art. 318 bis d. lgs. n. 152/2006. Esclusione dell’improcedibilità dell’azione penale. L’omessa indicazione all’indagato, da parte dell’organo di vigilanza o della polizia giudiziaria, ai sensi degli […]

DANNO AMBIENTALE. Giurisdizione del Giudice ordinario per le cause risarcitorie e inibitorie da cui derivi un danno ambientale. Cass. Civ., SS.UU., ord. n. 28284/2021.

Cass. Civ., Sezioni Unite, ord. 28284 del 21 luglio 2021 (ud. del 25 maggio 2021) Pres. Curzio, Est. Grasso Danno ambientale. Giuridizione del giudice ordinario in materia di danno ambientale. In materia di danno ambientale, sono devolute alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, ai sensi del d. lgs. n. 152 del 2006, art. 310, le […]