GIURISPRUDENZA IN PILLOLE: RASSEGNA MAGGIO-GIUGNO-LUGLIO-AGOSTO 2022

FAMIGLIA E MINORI Cass. civ., 5 luglio 2022 n. 21312 L’affidamento condiviso è da ritenersi il regime ordinario, anche nel caso in cui i genitori abbiano cessato il rapporto di convivenza, ed il grave conflitto fra gli stessi non è, di per sé solo, idoneo ad escluderlo; la mera conflittualità, infatti, non preclude il ricorso […]

AMBIENTE E TUTELA PAESAGGISTICA. La nozione di “dissenso costruttivo” in tema di diniego di autorizzazione paesaggistica. T.A.R. Catania n. 501/2022.

T.A.R. Sicilia, Catania, Sez. I, sent. n. 501 del 17 febbraio 2022 (ud. del 26 gennaio 2022) Pres. Savasta, Est. Dato Ambiente e tutela paesaggistica. Permesso di costruire e autorizzazione paesaggistica. Giudizio di incompatibilità paesaggistica. Diniego. Principio del “dissenso costruttivo”. Art. 146 d. lgs. n. 42/2004. Il giudizio di incompatibilità paesaggistica (comportante il diniego di […]

L’ESTINZIONE DELLE CONTRAVVENZIONI AMBIENTALI: nuovo articolo sul n. 1/2019 della rivista “Ambiente & Sicurezza sul Lavoro” EPC Edizioni.

Nel numero 1/2019 della Rivista “Ambiente & Sicurezza sul Lavoro” EPC Edizioni è stato pubblicato un contributo dell’Avv. Alessandro Zuco avente ad oggetto l’analisi critica della procedura di estinzione delle contravvenzioni ambientali ex artt. 318 bis-octies d. lgs. n. 152/2006. L’introduzione di tale istituto, modellato sulla procedura di estinzione in tema di sicurezza sul lavoro […]

GIURISPRUDENZA IN PILLOLE – RASSEGNA MARZO-APRILE 2018

SUCCESSIONI E DONAZIONI Cass. civ., 22 marzo 2018 n. 7181 In tema di divisione, il valore dei beni si determina con riferimento ai prezzi di mercato correnti al tempo della decisione, con conseguente necessità di aggiornamento di tale valore d’ufficio, anche in appello, per adeguarlo alle fluttuazioni di mercato dello specifico settore. Pertanto, la determinazione […]

GIURISPRUDENZA IN PILLOLE – RASSEGNA GENNAIO-FEBBRAIO 2018

FAMIGLIA E MINORI Cass. civ., 19 febbraio 2018 n. 3922 In caso di divorzio, i figli hanno diritto a mantenere lo stesso tenore di vita di cui godevano durante il matrimonio: in tema di determinazione del contributo per il mantenimento dei figli è necessario considerare costi diversi da quelli connessi al mero sostentamento, e, dunque, […]