IMPIANTI EOLICI e reato urbanistico: realizzare distinti impianti da fonti rinnovabili artificiosamente frazionati per eludere i limiti di potenza fissati per legge. Cassazione Penale n. 12268/2019.

Cass. Pen., Sez. III, sent. n. 12268 del 20 marzo 2019 (udienza del 29 novembre 2018) Pres. Cervadoro Est. Di Stasi  DIRITTO URBANISTICO. Fonti rinnovabili. Realizzazione di distinti impianti di fonti energetiche rinnovabili. Art. 12 d. lgs 387/2003. Art. 5 d. lgs 28/2011. Reato edilizio. Art. 44 D.P.R. n. 380/2001. Sequestro preventivo. Art. 321 c.p.p. […]

CASO ILVA: SI PRONUNCIA LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO SULL’OMISSIONE DELLE MISURE ANTINQUINAMENTO E SULL’ASSENZA DI RIMEDI EFFETTIVI PER BONIFICARE L’AREA.

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha statuito in data 24 gennaio 2019 che per il caso ILVA sono stati violati alcuni principi fondamentali dettati dalla Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo (CEDU, Sez. I, sent. Cordella e altri c/ Italia, 24 gennaio 2019, ricorsi n. 54414/13 e 54264/15). Nella pronuncia di condanna nei confronti dello […]

Impianti di co-incenerimento, limiti di emissione e possibilità delle Regioni di fissare parametri più rigorosi. Tar Molise.

T.A.R. Molise, Campobasso, sent. n. 202 del 25 maggio 2017 (ud. del 10 maggio 2017) Pres. Silvestri, Est. Ciliberti Rifiuti. Impianti di co-incenerimento. Limiti di emissione.  Art. 232-duodecies d. lgs. n. 152/2006. Autorizzazione. Imposizione di limiti di emissione più rigorosi. Possibilità. Sussistenza. Autorizzazione integrata ambientale (Aia). Limiti di emissione. Art. 29-sexies, commi 4-bis e 4-ter, […]