RIFIUTI. Recupero in forma semplificata e sufficienza della comunicazione di inizio attività: quando ci si può non avvalere dell’AUA? Cassazione Penale n. 23483/2020.

Cass. Pen., Sez. III, sent. n. 23483 del 3 agosto 2020 (ud. del 1° luglio 2020) Pres. Aceto, Est. Scarcella Rifiuti. Attività di recupero in regime semplificato. Titoli abilitativi. Comunicazione di inizio attività. AUA. Art. 59 D.P.R. 13 marzo 2013 n. 59. Art. 214 e 216 d. lgs. n. 152/2006. L’unica possibilità di non avvalersi […]

RIFIUTI. La nozione di “prescrizione” richiamata nelle autorizzazioni ex art. 256 comma 4 d. lgs. n. 152/2006. Cassazione Penale, n. 6364/2019.

Cass. Pen., Sez. III, sent. n. 6364 del’11 febbraio 2019 (ud. del 30 ottobre 2018) Pres. Sarno, Est. Andreazza Rifiuti. Nozione di “prescrizione”. Veicoli fuori uso. Planimetria. Scaffalature. Deposito incontrollato. Art. 256 comma 4 d. lgs. n. 152/2006. Le “prescrizioni” contenute o richiamate nelle autorizzazioni di cui all’art. 256, comma 4, del d. lgs. cit. […]

Valutazione di incidenza sanitaria, AIA e VIA: Consiglio di Stato n. 983/2019.

Consiglio di Stato, Sez. IV, sent. n. 983 dell’11 febbraio 2019 (ud. del 22 novembre 2018) Pres. Maruotti, Est. Di Carlo AIA e VIA. Valutazione di incidenza sanitaria (VIS). Concrete evidenze di serio pericolo per la salute pubblica. Art. 216 del R.D. 27/7/1934 n. 1265 (T.U.L.S.). Bilanciamento tra principio di precauzione e principio di proporzionalità.  […]

END OF WASTE: Dove sono le norme per evitare il collasso?

Siamo al 12 marzo 2019 e ancora stiamo aspettando le dovute normative per ovviare al gravissimo problema creatosi a seguito della sentenza del Consiglio di Stato n. 1229 del 28 febbraio 2018, con cui era stato chiarito che la competenza esclusiva per stabilire cosa sia o meno rifiuto spettasse alla normativa comunitaria e, in assenza […]