ACQUE. Accesso alle informazioni amnientali, Convenzione di Aarhaus, Politica UE in materia di acque, legittimazione ad agire e diritto dei singoli. Corte di giusitiza europea C-535/18.

Corte di giustizia europea, Sez. I, sent. C-535/18 del 23 maggio 2020 Pres e rel. Bonichot Acque. Rinvio pregiudiziale. Convenzione di Aarhus. Direttiva 2011/92/UE. Valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti. Partecipazione del pubblico al processo decisionale. Irregolarità che inficiano la procedura di autorizzazione di un progetto. Accesso alla giustizia. Limitazioni previste dal diritto nazionale. Direttiva […]

RIFIUTI. Spedizioni transfrontaliere: come vanno considerati i rifiuti prodotti a bordo di navi dopo un’avaria? Corte di Giustizia europea, rinvio pregiudiziale, C‑689/17/P.

Corte di Giustizia europea, Sezione V, sent. del 16 maggio 2019 causa C‑689/17/P Pres. Regan, Est. Lycourgos «Rinvio pregiudiziale – Ambiente – Spedizione di rifiuti – Regolamento (CE) n. 1013/2006 – Rifiuti soggetti alla procedura di notifica e autorizzazione preventive scritte – Spedizioni all’interno dell’Unione europea – Articolo 1, paragrafo 3, lettera b) – Esclusione […]

“Rifiuti e codici a specchio dopo la sentenza della CGUE. Problema risolto o questione ancora aperta?”: nuovo articolo sul n. 5/2019 della Rivista “Ambiente & Sicurezza sul Lavoro” EPC Edizioni.

Nel numero 5/2019 della Rivista “Ambiente & Sicurezza sul Lavoro” EPC Edizioni è stato pubblicato un contributo dell’Avv. Alessandro Zuco avente ad oggetto “Rifiuti e codici a specchio dopo la sentenza della CGUE. Problema risolto o questione ancora aperta?”. Il contributo L’articolotratta il controverso tema della corretta classificazione dei rifiuti, con particolare riferimento ai c.d. […]

CODICI A SPECCHIO E CORRETTA CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI: Si pronuncia la Corte di Giustizia europea sui rinvii pregiudiziali italiani.

In data 28 marzo 2019 la Corte di Giustizia Europea si è espressa in relazione al delicato argomento della corretta classificazione dei rifiuti aventi codici a specchio in relazione al “principio di precauzione”. La pronuncia della Corte europea trae spunto da alcuni rinvii pregiudiziali inerenti sull’interpretazione dell’articolo 4, paragrafo 2, e dell’allegato III della direttiva […]

Trasporto di animali vivi dalle fattorie/macelli ai mercati locali o viceversa, nozione di “mercati locali”: QUANDO E’ OBBLIGATORIO IL TACHIGRAFO?Corte di Giustizia europea C-231/18.

Corte di Giustizia UE, Sez. VIII, sent. C-231/18 del 7 febbraio 2019 Pres. Biltgen, Rel. Rossi ZOOTECNIA E AGRICOLTURA. Trasporti su strada di animali vivi. Veicoli che trasportano animali vivi direttamente dalle fattorie ai macelli locali. Nozione di «mercato» ex art. 13, par. 1, lett. p), del Reg. CE n. 561/2006. Reg. UE n. 165/2014. […]