INQUINAMENTO AMBIENTALE. Quali poteri di valutazione ha il Sindaco sulla tollerabilità delle lavorazioni delle “industrie insalubri”? Consiglio di Stato n. 2964/2020.

Consiglio di Stato, Sez. II, sent. n. 2964 del 11 maggio 2020 (ud. del 28 aprile 2020) Pres. Taormina, Est. Altavista Inquinamento ambientale. Industrie insalubri. Poteri di valutazione del Sindaco sulla tollerabilità delle lavorazioni industriali. Artt. 216 e 217 R.D. n. 1265/1934. Le disposizioni degli artt. 216 e 217 R.D. 27 luglio 1934, n. 1265, […]

Inquinamento ambientale: il principio di precauzione non si legittima in assenza di obettivi elementi idonei per indicare i rischi inquinanti. T.A.R. Lazio n. 13831/2019.

T.A.R. Lazio, Roma, Sez. II-bis, sent. n. 13831 del 3 dicembre 2019 (ud. del 2 dicembre 2019) Pres. Stanizzi, Est. Bruno Inquinamento ambientale. Principio di precauzione. Assenza di obiettivi elementi idonei per indicare rischi derivanti da carichi inquinanti. Artt. 50 e 54 del d.lgs. n. 267/2000. Il principio di precauzione, il quale non può legittimare […]

RIFIUTI. Subentro di società per fusione per incorporazione e obbligo di bonifica del sito inquinato. Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, n. 10/2019.

Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, sent. n. 10 del 22 ottobre 2019 (ud. del 10 luglio 2019) Pres. Cirillo, Est. Franconiero Rifiuti. Bonifica del sito inquinato per il danno ambientale causato dalla società incorporata. Art. 244 d. lgs. n. 152/2006. Illecito civile extracontrattuale. Art. 2043 c.c. . La  bonifica  del  sito  inquinato  può  essere  ordinata  […]